Assistenza Amministrativa

Come previsto dalle Condizioni Generali di Contratto, il cliente può recedere dal contratto dandone comunicazione con almeno 30 giorni di anticipo, quindi il periodo di preavviso è pari a 30 giorni dalla ricezione della disdetta da parte di Terra.
Terra fattura i canoni mensili anticipati, per cui successivamente alla disdetta il cliente riceverà una fattura finale di chiusura che conguaglierà:

  • canoni anticipati fatturati
  • traffico effettuato
  • contributo di disattivazione

Il cliente è tenuto al pagamento delle fatture emesse prima della fattura di chiusura anche se il canone è riferito ad un periodo che va oltre la data della chiusura del contratto. La posizione del cliente verrà conguagliata con la fattura di chiusura, la quale riporterà lo storno di quanto pagato in più.

* I contributi di disattivazione per le diverse tipologie di contratto sono pubblicati nel sito di Terra al seguente link.

Secondo la Delibera dell’Autorità Garante per le Comunicazioni (AGCOM) n. 274/07/CONS il cliente puòmigrare ad altro operatore (Operatore Recipient) senza obbligo di comunicazione di disdetta all’operatore di provenienza (Operatore Donating)purchè comunichi all’operatore Recipient il proprio codice di migrazione riportato nella bolletta dell’operatore Donating. I tempi tecnici per la migrazione secondo DEL. 274/07/CONS variano da un minimo di 11 giorni lavorativi ad un massimo (se non sopravvengono impedimenti di ordine vario) di 20 giorni lavorativi. L’operatore Donating avrà competenze di fatturazione fino al giorno della migrazione, l’operatore Recipient avrà competenze di fatturazione a partire dal giorno di migrazione.

Nella fattura emessa il 5 marzo 2012 è stata riportata in prima pagina l’informativa alla clientela inerente l’introduzione dei costi di disattivazione:

In base alle Condizioni Generali di Contratto, Terra (già Flynet) può modificare le Condizioni Generali di Contratto e il Cliente ha facoltà di recedere senza penali e senza addebito dei maggiori costi introdotti entro un mese (art.18 comma 2).

La legge 40/2007 (Decreto Bersani) stabilisce che gli Operatori di telefonia e di comunicazione elettronica devono prevedere, nei propri contratti, la facoltà del contraente di recedere dagli stessi o di trasferire le utenze ad altri Operatori senza porre vincoli temporali, ritardi non giustificati e spese a meno che non siano giustificate da costi dell’Operatore.

Per meglio chiarire questo aspetto, il 28 giugno del 2007 la Direzione Tutela dei Consumatori dell’Autorità Garante per le Telecomunicazioni pubblicava un comunicato (visionabile al seguente link) in cui al punto 6 comma 2 viene riportato quanto segue:

In ogni caso, l’utente non deve versare alcuna “penale”, comunque denominata, a fronte dell’esercizio della facoltà di recesso o di trasferimento delle utenze, poichè gli unici importi ammessi in caso di recesso sono quelli “giustificati” da “costi” degli operatori.

Da quanto sopra, la richiesta di un “contributo di disattivazione” è giustificata per coprire i costi che l’Operatore sostiene per disattivare il servizio, chiudere la posizione amministrativa e contabile del Cliente e per cessare tecnicamente le risorse allocate al Cliente.

I contributi di disattivazione per le diverse tipologie di contratto sono pubblicati nel sito di Terra al seguente link.

Le fatture vengono inviate ai clienti da un indirizzo PEC ed il cliente riceverà un messaggio di posta elettronica con allegato. Occorre quindi aprire l’allegato per poter visualizzare la fattura.

Contattare il Numero Verde gratuito per la segnalazione guasti 800 11 66 88 scelta 1.

BANCA: Unione di Banche Italiane ; AGENZIA: Milano Cadorna Filiale; CODICE PAESE: IT; CHECK DIGIT: 94; CIN: Q; ABI: 03111; CAB: 01630; C/C: 000000025015;

BANCA: Banca Etruria; AGENZIA: N.3 Arezzo; CODICE PAESE: IT; CHECK DIGIT: 62; CIN: Y; ABI: 05390; CAB: 14102; C/C: 000000092547;

Importante: nella causale del bonifico indicare nome utente e n. fattura pagata

Il Cliente può trovare le sue fatture al seguente URL: www.gruppoterra.it, inserendo il Numero Contratto (riportato in bolletta) e la Password (riportata in bolletta).

L’invio elettronico della fattura è legato alla modalità di pagamento tramite addebito diretto in conto corrente (SEPA/SDD) (ex Rid).

Il Cliente che ha sottoscritto la sopra citata modalità di pagamento può richiedere l’invio elettronico della bolletta seguendo il percorso sotto indicato: www.gruppoterra.it – Accesso Bolletta OnLine – Area Clienti – Numero Contratto (inserire il nr contratto riportato in bolletta) – Password (inserire pw riportata in bolletta) – Attiva Bolletta Via E-Mail.

Scaricare il modulo SEPA/SDD dal seguente link che va rinviato compilato e sottoscritto via mail all’indirizzo: contabilitaclienti@gruppoterra.it o via fax al numero: 0575 373 520.

Inviare la ricevuta dell’avvenuto pagamento a:

Via mail a: contabilitaclienti@gruppoterra.it

Via fax allo 0575 373 520

Assistenza Tecnica

La prima cosa da fare è verificare se il cavo del telefono o del cordless è inserito correttamente nel filtro, direttamente nella presa telefonica o nel suo apparato voip. Una volta controllato il cablaggio, ove presente, si devono riavviare gli apparati che necessitano di alimentazione elettrica. Se il problema persiste la invitiamo a contattare l’assistenza tecnica al numero verde 800 116 688.

In questo caso può verificare se il collegamento tra presa telefonica o filtro adsl e router è corretto. Se tutto è a norma, può controllare lo stato dei led presenti sull’apparato. Il led che indica lo stato della linea deve essere verde, insieme al secondo led che indica l’autenticazione nel mondo internet. Se uno dei due è rosso o lampeggiante può riavviare l’apparato. In seguito al riavvio se i led non sono nello stato corretto, la invitiamo a contattare l’assistenza tecnica al numero verde 800 116 688.

In caso di navigazione lenta deve eliminare tutte le sessioni peer to peer (connessioni a emule, torrent, IRC, etc.), collegarsi direttamente con il cavo al router adsl, effettuare un test di velocità da http://speedtest.gruppoterra.it/. Se la navigazione è sotto la banda minima garantita, contatti l’assistenza tecnica al numero verde 800 116 688.

Contattare l’assistenza tecnica al numero verde 800 116 688. Insieme all’operatore potrà effettuare alcuni test e verificare i DNS sulle macchine locali.

Nel caso di disturbi sulla linea telefonica, può effettuare una prova senza filtro adsl sulla prima presa telefonica (di solito è la più vicina all’entrata) cambiando, se possibile, apparato. Se dopo la prova la linea risulta pulita, dovrà sostituire il filtro (causa dei disturbi). Se la fonia viene erogata tramite apparato VoIP, può riavviare l’apparato e inoltrare una nuova chiamata. Se il problema persiste, contatti l’assistenza tecnica al numero verde 800 116 688.

Per questo tipo di inconvenienti, dovrà inviare una richiesta scritta, unitamente alla copia del documento d’identità dell’intestatario del contratto, indicando la modalità di ricezione della risposta, al numero fax 0575 373 520 o all’indirizzo e-mail info@gruppoterra.it.

Per configurare correttamente il tuo client di posta, scarica la guida dal seguente link

Se il servizio di trasferimento è attivo sulla linea, digitare il numero 41301, seguire la voce guida e impostare o disattivare il trasferimento verso un numero specifico.  Se il servizio non è abilitato, contattare l’assistenza tecnica al numero verde 800 116 688.

Per questo tipo di inconveniente, dovrà inviare una richiesta scritta, unitamente alla copia del documento d’identità dell’intestatario del contratto, specificando la modalità di ricezione della risposta, all’indirizzo e-mail privacy@gruppoterra.it oppure al numero di fax 0575 373 520.

Richiedere i propri parametri all’indirizzo e-mail privacy@gruppoterra.it o al numero di fax 0575 373 520, indicando l’intestatario del contratto. Specificare nella richiesta le modalità di ricezione della risposta

Assistenza Commerciale

E’ un codice alfa-numerico contenente tutti i dati che servono ad identificare la tua linea telefonica e il tuo attuale servizio ADSL (ove presente).

Il Codice Migrazione è composto da:

  • Codice Segreto (CS) che è formato da 3 caratteri alfanumerici che contraddistinguono il tuo attuale Operatore telefonico.
  • Codice Risorsa (COR) che individua la risorsa da migrare. E’ una stringa alfanumerica formata da 12 caratteri al massimo, ma potrebbe essere anche più breve.
  • Codice Servizio (COS) che individua il servizio attivo con il tuo attuale operatore.

Inoltre alla fine del Codice Migrazione è presente un Codice di Controllo che è sempre una lettera e serve per verificare la correttezza del Codice di Migrazione stesso.

Insieme al Codice Migrazione, vengono fornite tutte le numerazioni telefoniche attive associate all’accesso.

Il Codice Migrazione è un dato necessario per passare in Terra e deve essere completo in ogni sua parte.

In caso contrario la procedura di passaggio non andrà a buon fine.

Il Codice di Migrazione, il codice di controllo e le numerazioni associate sono pubblicati nell’ultima fattura che hai ricevuto dal tuo attuale Operatore telefonico oppure li potrai ottenere consultando il sito web o contattando il Call Center commerciale.

Il codice di Migrazione è presente su tutte le bollette, sul riquadro di sx denominato “CONTRATTO” si trova il “Codice Trasferimento Utenza” da abbinare sempre al numero o ai numeri telefonici riportati. Le bollette possono essere scaricate anche dal ns. sito www.gruppoterra.it, inserire Numero Contratto e Password (disponibili in bolletta) e successivamente scaricare il pdf dell’ultima fattura emessa.

Chiamare il numero di Assistenza Commerciale: 199 270 100 da Lunedì al Venerdì 09:00 – 13:00 e 14:00 – 18:00, contattare il tuo agente commerciale per l’adempimento della pratica, inviare un’email a commerciale@gruppoterra.it o compilare la scheda “Richiesta Informazioni” sulla pagina “Contatti” di questo sito.

I dati necessari sono nome e cognome; documento di identità del titolare linea; codice fiscale del titolare linea; indirizzo dell’abitazione per cui richiedi l’installazione della linea; un recapito telefonico.

Chiama il numero di Assistenza Commerciale: 199 270 100 da Lunedì al Venerdì 09:00 – 13:00 e 14:00 – 18:00, contatta il tuo agente commerciale per l’adempimento della pratica, invia un’email a venditadiretta@gruppoterra.it o compila la scheda “Richiesta Informazioni” sulla pagina “Contatti” di questo sito, è necessario comunicare il Codice di Migrazione che si trova in bolletta.

Dal momento in cui Terra riceverà la tua richiesta verranno avviate le procedure necessarie al passaggio e, trascorsi 5 giorni lavorativi dalla data di ricezione da parte del tuo attuale Operatore della richiesta di recesso dal contratto, sarà attivata la procedura di migrazione della linea telefonica verso Terra. Terra procederà ad attivare la tua linea telefonica e, se necessario, ti contatterà per fissare un appuntamento per l’attivazione del servizio.

A meno di eventuali problemi tecnici che ne impediscano l’attivazione, dopo circa 20 giorni il servizio scelto sarà attivato da Terra con lo stesso numero telefonico da te attualmente utilizzato.

Chiama il numero di Assistenza Commerciale: 199 270 100 da Lunedì al Venerdì 09:00 – 13:00 e 14:00 – 18:00 o contatta il tuo agente commerciale per l’adempimento della pratica, invia un’email a venditadiretta@gruppoterra.it o compila la scheda “Richiesta Informazioni” sulla pagina “Contatti” di questo sito.

Chiama il numero di Assistenza Commerciale: 199 270 100 da Lunedì al Venerdì 09:00 – 13:00 e 14:00 – 18:00, contatta il tuo agente commerciale per l’adempimento della pratica, invia un’email a venditadiretta@gruppoterra.it o compila la scheda “Richiesta Informazioni” sulla pagina “Contatti” di questo sito. Si consiglia di chiedere tale pratica con un anticipo di almeno 20gg.

Chiama il numero di Assistenza Commerciale: 199 270 100 da Lunedì al Venerdì 09:00 – 13:00 e 14:00 – 18:00, contatta il tuo agente commerciale per l’adempimento della pratica, invia un’email a venditadiretta@gruppoterra.it o compila la scheda “Richiesta Informazioni” sulla pagina “Contatti” di questo sito.

Chiama il numero di Assistenza Commerciale: 199 270 100 da Lunedì al Venerdì 09:00 – 13:00 e 14:00 – 18:00, contatta il tuo agente commerciale per l’adempimento della pratica, invia un’email a venditadiretta@gruppoterra.it o compila la scheda “Richiesta Informazioni” sulla pagina “Contatti” di questo sito.

Invia un fax firmato allo 0575 373 520 o una PEC all’indirizzo info@pec.gruppoterra.it allegando il doc. d’identità dell’intestatario della linea e specificando quali chiamate abilitare o disabilitare (vs. cellulari, internazionali, numeri speciali ecc.).

Firma e compila il modulo in allegato in ogni sua parte e rinvialo al fax 0575 373 520 o alla PEC info@pec.gruppoterra.it. On-line la dicitura sarà aggiornata a partire dal mese successivo alla richiesta.

Il mandato di addebito diretto SEPA, che dovrà essere sottoscritto dai clienti a partire dal 01 febbraio 2014 per i nuovi contratti, che prevedono l’addebito diretto sul c/c, autorizza il creditore (Terra) a riscuotere l’importo in scadenza dal conto del cliente debitore. Contemporaneamente Terra impartisce alla banca del cliente debitore l’ordine di eseguire l’addebito diretto. In allegato il modulo SEPA.

Per richiedere la disdetta del proprio servizio, con la conseguente interruzione del relativo abbonamento, può inviare la sua richiesta tramite:

  • Raccomandata con ricevuta di ritorno a Terra S.p.A. Via Ernesto Rossi, 28 – 52100 Arezzo
  • Fax al numero 0575 373 520
  • Tramite PEC all’indirizzo amministrazione@pec.gruppoterra.it

Le richieste dovranno essere accompagnate dalla copia di un documento di identità.

Dal ricevimento della disdetta passano 30 gg, come previsto per legge, dopo di che il servizio sarà cessato.

Terra fattura i canoni mensili anticipati, per cui successivamente alla disdetta il cliente riceverà una fattura finale di chiusura che conguaglierà:

  • Canoni anticipati fatturati
  • Traffico effettuato
  • Contributo di disattivazione

Il cliente è tenuto al pagamento delle fatture emesse prima della fattura di chiusura anche se il canone è riferito ad un periodo che va oltre la data della chiusura del contratto. La posizione del cliente verrà conguagliata con la fattura di chiusura, la quale riporterà lo storno di quanto pagato in più. I contributi di disattivazione per le diverse tipologie di contratto sono pubblicati nel sito di Terra al seguente link.

Menu